Contatore di download di file per WordPress con Google Analytics

4 giugno 2016

contatoreEsiste un semplicissimo modo per inserire sul proprio sito realizzato con WordPress un contatore automatico di download.

Innanzitutto, ovviamente, dovete caricare nella sezione “Media” di WordPress i file da scaricare. E poi dovete inserire nel testo del sito il link per scaricare il file che punti all’url preciso del file precedentemente caricato (mi raccomando: assicuratevi che nell’url l’estensione del file sia mantenuta).

Una volta inserito il link vi basterà installare un apposito plugin per il monitoraggio delle statistiche delle visite al sito con Google Analytics in grado di memorizzare anche i download dei file (oltre ai click sui link del vostro sito che portano a siti esterni…). Il plugin si chiama Google Analytics by MonsterInsights e lo potete scaricare gratuitamente dal sito ufficiale di WordPress.

ATTENZIONE: dopo averlo installato dovete configurarlo inserendo il codice UA dell’account di Google Analytics che state usando per tracciare il traffico sul vostro sito, ricordandovi però di rimuovere altri plugin o codici di tracciamento di Google Analytics! Ovvero dovete assicurarvi che nel codice finale delle pagine web del vostro sito non sia riportato due o più volte il codice di tracciamento, altrimenti vi si sballano completamente le statistiche. In altre parole se usate Google Analytics by MonsterInsights dovete assicurarvi di usare solo questo metodo per monitorare le visite al sito con Google Analytics.

Ma non è finita qui… Innanzitutto dovete assicurarvi che sul vostro account di Google Analytics siano attivati i cosiddetti “Universal Analytics” (UA), perchè solo gli UA sono in grado di tracciare anche i download (ed i click che portano a siti esterni).

Inoltre il plugin fa sì che i download vengano registrati in automatico nella sezione “Comportamento/Eventi” del classico pannello di controllo di Google Analytics come “eventi”, ma dovete imparare a navigare all’interno di questa sezione che spesso invece viene ignorata. Anzi, per semplificarvi la vita vi suggerirei di crearvi un report personalizzato per calcolare ad esempio il “tasso di conversione” delle singole pagine in cui inserite i link per il download, seguendo la mia guida breve per come calcolare i tassi di conversione con Google Analytics.

Pertanto se volete monitorare i download di file sul vostro sito in WordPress con Google Analytics dovete:

  1. scaricare ed installare il plugin
  2. configurarlo correttamente
  3. assicurarvi che sia l’unico metodo utilizzato sul vostro sito per monitorare il traffico con Google Analytics
  4. assicurarvi che sul vostro account di Analytics sia attivata la funzionalità Universal
  5. inserire i link diretti ai file da scaricare all’interno del testo del vostro sito
  6. (consigliato) crearvi un report personalizzato per calcolare i tassi di conversione visite–>download delle singole pagine del vostro sito.

Come al solito se avete dubbi o domande non esitate a scrivermi via email, che io rispondo sempre a tutti!

Commenti