C’è ancora bisogno dell’antivirus?

27 gennaio 2018

antivirusAssolutamente SI’: c’è ancora bisogno dell’antivirus!

Infatti i virus informatici continuano a circolare (anzi: a prosperare…), ed i nostri dispositivi (tutti) vanno ancora protetti.
Solo che ultimamente anche gli stessi produttori di computer, ma anche di cellulari, hanno compreso quanto sia indispensabile un sistema di protezione dai virus informatici, e spesso i dispositivi nuovi che acquistiamo hanno già integrato un antivirus.

In particolare ad esempio su Windows 10 c’è Windows Defender. E’ integrato nel sistema, ed immediatamente attivo, non infastidisce affatto durante l’utilizzo, e risulta anche molto più leggero rispetto ad altre soluzione. Inoltre non raccoglie dati degli utenti, come fanno invece alcuni altri antivirus gratuiti (altre informazioni a riguardo le trovate su pcora.org/miglior-antivirus-per-windows).

Tuttavia Windows Defender ha ottenuto un punteggio non altissimo nel Test AV: 5 su 6. E’ riuscito a identificare il 95 percento dei malware più diffusi, e l’85 percento degli attacchi.
Altri antivirus invece hanno ottenuto risultati migliori: BitDefender ad esempio ha ottenuto il 100 percento in entrambi i casi, mentre Kaspersky 100 percento e 99 percento.

Quindi Windows Defender è in grado di garantire protezione da virus ed attacchi, ma non al massimo livello. Pertanto chi avesse bisogno di un livello di protezione  maggiore forse farebbe meglio a scegliere un antivirus più sicuro (dati uno sguardo ai migliori antivirus per Windows per scegliere quello che vi pare più adatto a voi).

Purtroppo non conosco il mondo MAC, quindi non saprei darvi indicazioni anche per chi possiede computer Apple. Tuttavia invece posso aggiungere che il problema oramai è critico anche sugli smartphone!

Se infatti da un lato è vero che la quantità di virus informatici progettati per colpire dispositivi Android, o IOS, è inferiore, dall’altro però spesso sono inferiori anche le difese. Ad esempio i vecchi smartphone venduti anche solo fino a qualche anno fa erano totalmente sprovvisti di antivirus, e questo li rende estremamente vulnerabili!

I nuovi smartphone invece montano già quasi sempre un’App di protezione fornita dal produttore stesso (spesso è la stessa App che si usa per la “pulizia” del sistema), ma proprio perchè queste App sono fornite dai produttori, e di produttori ce ne sono oramai molti, non tutte sono affidabili.
Pertanto chi disponesse di uno smartphone Android farebbe bene a controllare che ci sia già effettivamente installata un’App di protezione, e verificare che sia un’App sicura, in grado di garantire un buon livello di protezione (per ogni App è possibile trovare informazioni in merito online, anche solo cercando su Google).
In alternativa se non disponete ancora di un’App di protezione, o se quella che avete non dà sufficienti garanzie, allora installatevi un’App antivirus una, magari cercandola direttamente su Google Play e leggendo bene le recensioni.

Ovviamente tutto ciò vale anche per i tablet. E, come per MAC, non conoscendo IOS non so dirvi come comportarvi nel caso in cui abbiate uno smartphone o un tablet Apple.

In particolare ultimamente dovete fare attenzione ai virus “silenti”. Sono virus che non mostrano praticamente alcun sintomo, e non danno segno di esistere, ma magari ci sono e fanno danni.
Una volta infatti molti virus avevano come scopo quello di danneggiare il dispositivo, o i dati in esso salvati, mentre al giorno d’oggi sono diventati molto più sofisticati.

Ad esempio alcuni (chiamati keylogger) si “limitano” a memorizzare le vostre password ed a inviarle all’hacker che li ha creati! Voi potreste non accorgervi non solo del fatto che il virus vi sta “rubando” le password, ma forse nemmeno del fatto che il vostro dispositivo sia stato infettato!
Riconoscere questi virus è difficilissimo, e l’unico modo è avere un buon antivirus che li riconosca e li rimuova.

Altri virus ad esempio minano criptovalute a vostra insaputa, sfruttando la potenza di calcolo del vostro computer (e consumandovi moltissima elettricità) per consentire agli hacker di guadagnarle.

Insomma, gli hacker sono diventati molto furbi e astuti, ed i virus sono sempre più intelligenti. Spesso risultano totalmente inosservati e provocano danni senza che nemmeno ve ne accorgiate. Quindi, mi raccomando, assicuratevi che TUTTI i vostri dispositivi siano ben protetti! 

Commenti