Categorie
Facebook News

CLAMOROSO: Facebook ed i finti click (che si pagano…)

La notizia è di quelle che potrebbero far cambiare TUTTO in pochissimi giorni: un’azienda che acquistava spazi pubblicitari su Facebook avrebbe scoperto che la maggior parte dei click sui propri annunci (quelli che vengono pagati a FB) sarebbero fatti da robot, e non da persone. Addirittura i “click falsi” sarebbero l’80% del totale!!!

Ovviamente bisogna andarci con i piedi di piombo, perchè per ora pare sia un unico caso, e nemmeno confermato. Ma se si rivelasse veritiero l’intero modello di business di Facebook potrebbe crollare. Da un momento all’altro…

Ma andiamo per ordine. Facebook guadagna vendendo annunci pubblicitari. Quando si vuole fare pubblicità su Facebook si comprano visualizzazioni di questi annunci, e si paga solo se qualcuno ci clicca sopra. Il sistema funziona bene, ed è ad esempio quello su cui si basa anche Google. Ma la Limited Run (una società americana che investe in pubblicità su Facebook) avrebbe scoperto che l’80% dei click sui propri annunci sarebbero stati effettuati non da persone ma da software. Quindi dato che l’azienda ha pagato il 100% dei click, e visto che ben 8 su 10 sarebbero click-fantasma, ha deciso di denunciare la cosa pubblicamente.

Se la cosa si rivelasse vera significherebbe che l’80% del costo di un investimento pubblicitario su Facebook sarebbero soldi buttati via… E potete ben immaginare cosa significherebbe questo per Facebook (che è una società quotata in borsa)!

A dire il vero questa notizia, resa pubblica solo ora che Facebook perlappunto è in borsa, è davvero molto “strana”. Anche perchè ad esempio Google ha dei sistemi che intercettano i click-fantasma, in modo da non farli pagare agli inserzionisti: è strano credere che Facebook non disponga di questa tecnologia.

Inoltre chi avrebbe realizzato, e chi farebbe girare questi software? Facebook stessa? No, lo ritengo estremamente improbabile (proprio dato che è quotata in borsa): sarebbe uno stupido suicidio totale (anche perchè non è stato poi così difficile scoprirlo). Degli hackers che ce l’hanno con chi investe in pubblicità su Facebook? Mah… suona molto strano.

A mio parere rimangono solo 2 ipotesi probabili (ammesso che la cosa sia vera):

  1. potrebbe essere un attacco diretto contro la Limited Run da parte di concorrenti non molto leali (ed in questo caso Facebook non c’entrrebbe nulla, anche se dovrebbe dotarsi di sistemi come quello di Google per non conteggiare i click-fantasma);
  2. potrebbe essere un attacco diretto contro Facebook da parte di qualcuno che ha interesse a farne crollare il prezzo delle azioni in borsa.
Voi cosa ne pensate? 

 

Commenti