Come fare pubblicità su Facebook

18 Luglio 2016

facebook-260818_1280Come ho già avuto modo di dire in un altro articolo, al giorno d’oggi spesso per ottenere risultati di rilievo su Facebook bisogna investire in pubblicità. Ma come si fa ad investire in modo efficace?

In realtà non esiste 1 unico modo per “andare sul sicuro” e investire bene su Facebook. Infatti tutto dipende dalla reattività del target al quale vi rivolgete, e questa reattività varia a seconda di moltissimi fattori.

Il primo fattore ovviamente è il target stesso: come lo avete scelto, e con quanta precisione lo “andate a pescare” su Facebook (cosa affatto scontata). Ma, oltre alla vostra capacità di selezionarlo e raggiungerlo con precisione, anche la stessa natura del target ne influenza la reattività. Se ad esempio il vostro target fossero i tifosi della Juventus probabilmente saranno molto reattivi a particolari stimoli. Se invece sono appassionati di scacchi probabilmente sarà un po’ più difficile farli reagire…

Inoltre molto dipende anche da cosa usate per stimolarne la reattività: a prescindere dalla reattività intrinseca del target di sicuro ci sono argomenti (o contenuti) che li stimolano di più a reagire, ed altri che li stimolano meno. Se ad esempio vi rivolgete ai tifosi della Juventus [come avrete capito sono juventino…] con un post che parla del cambio di allenatore della Salernitana non aspettatevi grandi reazioni!

Detto questo, credo sia evidente che una corretta progettazione delle campagne Facebook, per ciò che riguarda gli aspetti comunicativi, sia assolutamente fondamentale. Ma questo cambia da settore a settore. Anzi: da progetto a progetto.

Pertanto non fate pubblicità su Facebook se non avete una (buona) strategia.

Invece una volta che avete una strategia dovreste essere pronti per partire. Innanzitutto diciamo che Facebook consente di scegliere il pubblico a cui mostrare le inserzioni in base a posizione, età, interessi e molto altro. Le campagne Facebook possono essere di diverso tipo in base agli obiettivi che si desidera raggiungere:

  • Mettere in evidenza i post, per far visualizzare ed interagire quante più persone con i post della tua Pagina.
  • Promuovere la tua stessa Pagina, per incrementare il numero dei likers (ovvero i follower della Pagina).
  • Generare visite al tuo sito Web, per incrementare il numero di visite al sito.
  • Aumentare le conversioni sul tuo sito Web, per stimolare le persone ad eseguire azioni utili nel tuo sito Web, come guardare una demo o acquistare un prodotto. Grazie al “pixel di Facebook” si possono misurare e ottimizzare le inserzioni per le conversioni.
  • Ottenere installazioni della tua applicazione, per rimandare le persone allo store in cui possono scaricare la tua applicazione.
  • Aumentare l’interazione con la tua App, per far sì che più persone possible usino la tua applicazione Facebook o mobile.
  • Raggiungere le persone vicine alla tua azienda, per promuovere la tua azienda rivolgendoti alle persone nelle vicinanze.
  • Incrementare la partecipazione ad un tuo evento, per promuovere il tuo evento Facebook in modo da incrementarne le partecipazioni.
  • Pubblicizzare una tua offerta, per promuovere sconti e altre offerte nel momento opportuno in modo che le persone possano usufruirne nel tuo negozio.
  • Ottenere visualizzazioni del video, per promuovere i video che mostrano ad esempio le riprese del dietro le quinte, il lancio dei prodotti o le storie dei clienti in modo da far conoscere il tuo marchio.
  • Promuovere un catalogo prodotti, per creare inserzioni che mostrino automaticamente i prodotti del tuo catalogo prodotti in base al pubblico di destinazione.
  • Raccogliere contatti per la tua azienda, per raccogliere informazioni per l’acquisizione di contatti dalle persone a cui interessa la tua azienda.
  • Incrementare la notorietà della marca, per raggiungere le persone che potrebbero prestare attenzione alle tue inserzioni e incrementare la notorietà del tuo marchio.

Tutto ruota attorno alla creazione di un’inserzione, per la quale puoi selezionare contenuti multimediali, oppure testi e link, creare una o più inserzioni, scegliere il formato, il contenuto (immagine, più immagini e video) e dettagliare il testo. Questo punto è davvero estremamente importante, perchè solo se le inserzioni sono efficaci lo sarà anche l’intera campagna!

In realtà Facebook guida l’utente durante il set up della campagna, per cui vedrete che non è poi così complicato impostare una campagna efficiente. Certo, l’esperienza aiuta moltissimo, ma non ci vuole poi moltissimo per acquisirla (a patto di imparare a conoscere molto bene lo strumento).

E’ molto utile anche il “Power Editor“, lo strumento più evoluto per gestire le campagna Facebook, indispensabile ad esempio per chi gestisce più campagne contemporaneamente in quanto rappresenta una versione avanzata, con funzionalità aggiuntive, rispetto al classico “ Gestione Inserzioni”. Consente di creare, editare e gestire campagne ed annunci senza andare subito online, quindi lavorare sugli ads e scegliere in seguito quando lanciare la campagna.

Inoltre rende possibile modificare rapidamente annunci e impostazioni delle campagne muovendosi semplicemente grazie all’interfaccia:

  • creare una nuova campagna/annuncio;
  • duplicare la campagna/annuncio selezionata/o (funzione disponibile solo sul Power Editor);
  • annullare le modifiche;
  • eliminare campagne o annunci;
  • importare/esportare campagne/annunci (funzione disponibile solo sul Power Editor);
  • aggiungere un tag alla campagna per filtrarla dal menu laterale sinistro.

Un discorso a parte però merita il monitoraggio delle performance della campagna ed il calcolo del ROI (argomento che ho già affrontato in un articolo che ho scritto per HTML.it). In realtà le note dolenti arrivano spesso proprio quando si vanno a verificare le performance delle campagne: Facebook Ads è fatto apposta per farvi spendere soldi, e anche se è pieno di strumenti che consentono di ottimizzare i risultati, questi in realtà non sono sempre necessariamente positivi. Il mio consiglio, qualora doveste scoprire che le performance delle vostre campagne Facebook non fossero buone, è quello di rivolgervi ad un esperto, o ad uno specialista, perchè la piattaforma nel suo insieme è davvero molto complessa (non solamente lato tecnico) e spesso solo chi ci ha già “smanettato” parecchio sa come sfruttarla al meglio.

Come al solito per ogni dubbio o domanda sono a disposizione: contattatemi via email, che tanto io rispondo sempre a tutti.

Commenti