Il cron di WordPress su Aruba è disattivato

30 Agosto 2012

Oggi ho scoperto una cosa interessante per chi sviluppa o gestisce siti web con WordPress, in particolare se si utilizza un hosting su Aruba.
Aruba non è di certo il miglior servizio di hosting che ci sia (io preferisco Serverplan), ma è usato da moltissime persone perchè economico.

Infatti Aruba mette a disposizione di chi ha un hosting Linux+MySql delle piattaforme preinstallate, come perlappunto WordPress. E’ molto comodo perchè consente di evitare di scaricarle ed installarle sul server (un’operazione che non è mai velocissima). Quindi se un mio cliente ha l’hosting su Aruba, e se devo fargli un sito in WordPress, preferisco sempre utilizzare la versione preinstallata, perchè è molto più veloce per partire.

Ma la versione preinstallata di WordPress su Aruba ha un difetto: il cron è disabilitato.

Cos’è il cron di WordPress? Il “cron” non è nient’altro che un servizio di WordPress (che viene fatto girare dal file “wp-cron.php”) che consente di far eseguire sul server operazioni pianificate. L’utilizzo principale del cron è quello della programmazione della pubblicazione degli articoli.
Infatti WordPress consente di default di programmare la pubblicazione degli articoli (cosa molto utile ad esempio se si fa article-marketing).

Ma la versione preinstallata su Aruba di WordPress ha il cron disabilitato. Quindi ad esempio quando si programma la pubblicazione di un articolo e si supera l’ora di pubblicazione questo non viene pubblicato, e nell’elenco degli articoli appare l’errore rosso “Programmazione Mancante“.

La soluzione a questo problema è facilissima: riabilitare il cron.

Come si fa a riabilitare il cron? Aruba, per disabilitarlo, di fatto aggiunge una precisa riga di codice nel file “wp-config.php” di WordPress:

define(‘DISABLE_WP_CRON’, true);

E’ sufficiente commentare quella riga (mettendo // prima di define, in modo che diventi “//define(‘DISABLE_WP_CRON’, true);”) ed il cron è riabilitato. Così la programmazione degli articoli dovrebbe tornare a funzionare.

 

Commenti