Imparare o Scopare?

27 Novembre 2013

Chiedo il permesso, per una volta tanto, di pubblicare un articolo “leggero” (a volte fa bene distrarsi un po’…). Posso?

Qualcuno di voi conosce lo “strumento per le parole chiave” di Google? E’ uno strumento utilissimo che serve per capire quante volte viene cercata una parola, o una frase, sul più importante motore di ricerca al mondo. Insomma: inserisci una parola chiave e lui ti dice quante volte viene cercata su Google in media in un mese.

Io, per lavoro, ci passo le giornate su questo strumento, e ci scopro sempre cose stranissime. Talmente strane che ancora oggi, dopo 14 anni di lavoro in questo campo, riesco a stupirmi!

Oggi, ad esempio, stavo cercando di documentarmi riguardo al mercato della formazione online, e quindi ho inserito la parola “imparare”: ho scoperto che viene cercata pochissimo (meno di 2.000 volte al mese in media in Italia). Dato che mi sembrava davvero strano che gli italiani siano così poco interessati ad “imparare” ho voluto cercare un termine di paragone per confrontarlo. Ho inserito diversi termini, ma quello che mi ha stupito di più è stato “scopare”: più di 40.000 ricerche la mese in Italia!

Questo mi fa dire che gli italiani sono interessati a “scopare” 20 volte di più di quanto non siano interessati ad “imparare”. Non 2, 5 o 10 volte, ma ben 20 volte di più!!!!!

Pertanto ciò che veramente gli italiani hanno in mente non è imparare (ad esempio a fare qualcosa, magari per trovarsi un lavoro), ma… scopare. E non credo si riferiscano all’attività di spazzare il pavimento con l’apposito attrezzo.

Stavolta la conclusione dell’articolo però ve la risparmio, perchè tanto sapete già come commenterei questi risultati…!

 

Commenti