Internet e vendite: perchè è importante essere online

14 Ottobre 2015

Pubblico oggi questo guest post interessante che mi ha inviato Gloria Zaffanella per confermare con una fonte indipendente quello che dico oramai da anni: è importantissimo essere online nel 2015! 

Gloria ZaffanellaGloria Zaffanella è Public Relation Manager di Stampaprint S.r.l., azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Dopo una carriera nel print marketing, Gloria ha studiato le dinamiche del search engine marketing per approfondire le molteplici opportunità di un loro utilizzo congiunto.

Se in passato, per acquistare qualcosa si andava esclusivamente alla bottega in paese o, più tardi, nelle grandi catene commerciali, oggi Internet ha stravolto il modo di vendere ed acquistare e spesso un’azienda sceglie di creare un e-commerce per avere maggiori possibilità di successo. Ma perchè è così importante essere online nel 2015?

Il primo motivo è la maggiore autonomia del produttore. La vendita online esclude, infatti, gli intermediari: il produttore ha un contatto diretto con il cliente. Questo gli permette di non dover applicare sui propri articoli sovrapprezzi da destinare a terzi. Inoltre, attraverso un’accurata indagine di mercato, può monitorare i propri competitors e decidere se applicare promozioni o sconti particolari (destinati, ad esempio, ai clienti fidelizzati, a chi compie il primo acquisto o a chi acquista l’ultimo pezzo disponibile). Essere online permette, quindi, ad un’azienda di mantenere prezzi più bassi e competitivi, mantenendo saldamente il controllo dell’area commerciale.

Un altro vantaggio delle vendite online è il monitoraggio delle proprie attività di advertising che può condurre ad ad un preciso bilancio costi/benefici delle stesse.
Parliamo, ad esempio, delle campagne pubblicitarie offline come pubblicazioni su quotidiani, cartellonistica o spot radiofonici: come possiamo sapere quali di questi mezzi hanno avuto un ritorno maggiore, sono più efficaci ed è più opportuno investirvi? La verità è che non si può avere una risposta certa! Esistono metodi come i coupon di sconto tesi ad aumentare le informazioni sulla performance della campagna pubblicitaria ma non avremo mai la certezza del ritorno dell’investimento. L’unico metro reale sarà l’eventuale incremento delle vendite, anche se non saremo mai in grado di capire fino in fondo quale mezzo è stato maggiormente efficiente e quale lo è stato meno.
Nel mondo online, invece, tutto viene controllato meticolosamente grazie a tools (come Google Analytics) che monitorano quante visite riceve il nostro sito, attraverso quali canali gli utenti vi accedono, quante visite al nostro sito si trasformano poi in acquisti (conversioni), quanti users sono online in tempo reale. Questo permette all’imprenditore di ottenere informazioni preziosissime al fine di definire nei particolari il budget pubblicitario e di conseguenza l’investimento nei singoli canali.

Infine, avendo un negozio online, non ci sono orari di chiusura o giorni di “riposo”: essere online rende l’attività accessibile 24/24h e questo permette all’utente di potersi connettere in qualsiasi momento della giornata, in qualsiasi posto e di poter interrompere e poi riprendere la navigazione a suo piacimento. Pertanto, è necessario, più di qualsiasi altra cosa, avere un servizio clienti rapido ed efficace, che possa “correre in soccorso” dei clienti che necessitano di assistenza, che hanno semplicemente bisogno di togliersi un dubbio o che hanno difficoltà tecniche con il sito web (come, ad esempio, accedere ad una determinata sezione). E ancora, è basilare avere un sito mobile friendly per poter essere raggiungibili da un maggior numero di utenti attraverso smartphone, tablet o dispositivi fissi, per poter incontrare le esigenze di fasce di target diverse, ma che possono comunque essere interessate al nostro business.

Ultimo, ma non per questo meno importante, essere online permette di avere feedback immediati dalla clientela. In questo modo, è possibile correggere o adattare la nostra attività in base alle esigenze e alle indicazioni dei nostri utenti, per poter offrire ai clienti un’esperienza sempre migliore. Un feedback rapido rappresenta inoltre un vantaggio per quelle attività che compiono un buon lavoro nel mondo virtuale: consegna rapida dei prodotti, servizio clienti efficace, sito semplice ed intuitivo (a prova di inesperti), buoni prezzi. I clienti soddisfatti, scriveranno recensioni positive a proposito del nostro sito web e, poiché nel mondo online la diffusione è molto più rapida, questo porterà nel giro di poco tempo nuovi potenziali clienti. La versione virtuale del tradizionale passaparola viaggia infatti a una velocità enorme e ciò non può che premiare le attività di qualità e penalizzare quelle scadenti.

In definitiva, essere online nel 2015 è senza dubbio un’opportunità per le aziende, che devono, comunque, prestare sempre più attenzione alle attività che svolgono nel mondo digitale. Infatti, per creare un’e-commerce di successo non basta realizzare un sito web e aspettare che i clienti facciano il resto. Il mondo virtuale funziona, per certi versi, esattamente come il mondo offline. Pertanto restano fondamentali azioni di (web) marketing e soprattutto ascoltare i tips che gli utenti suggeriscono, per poter trasformare le visite al nostro portale in vere e proprie vendite.

 

Commenti