La nuova era del guadagno? Investire in Btc (Bitcoin)

20 Mar 2018

investimentoPanoramica sulle criptovalute

Bitcoin è una criptovaluta la cui fama sta raggiungendo ogni angolo del mondo economico. Essendo una moneta digitale, permette di effettuare pagamenti sicuri online proteggendo allo stesso tempo la tua privacy e identità. Va detto comunque che BitCoin è decisamente la punta dell’iceberg, parlando di criptovalute. Infatti, esistono tante diverse monete digitali con valore di acquisto differente.

Leggi QUI l’articolo scritto da Anonymster per capire come comprare criptovalute in maniera totalmente anonima.

Il guadagno nell’investire in criptovalute non deriva solamente dalla conversione da una valuta all’altra ma anche dal comprare e vendere la stessa criptovaluta in determinati momenti del giorno, della settimana, ecc.

Le criptovalute cambieranno il mondo economico?

Come abbiamo già detto, le criptovalute stanno acquistando molta fama. Sarà per la privacy? Sarà per la tecnologia blockchain su cui si basano? E come Bitcoin e le Criptovalute potrebbero cambiare la situazione economica mondiale?

Parlando di privacy, molti utenti sono attirati dalla totale libertà che le criptovalute offrono. Al contrario di quello che alcuni pensano, le transazioni tramite Bitcoin sono totalmente legali. Le criptovalute non solo offrono anonimato ma anche sicurezza. Il fatto che le transizioni avvengano esclusivamente online è una garanzia di anonimato.

La privacy e la sicurezza delle criptovalute sono garantite dalla tecnologia blockchain su cui si basano. In pratica, Bitcoin non ha bisogno di una banca dati centrale né di essere sottoposta a un sistema centralizzato di controllo. La tecnologia blockchain divide il flusso di dati in piccoli blocchi, ogni blocco viene assegnato a un server differente messo a disposizione dai volontari. Questa rete di server mantiene Bitcoin e le altre criptovalute in vita senza bisogno di una sistema centrale.

Il cambio nell’economia mondiale potrebbe arrivare proprio dal fattore assenza di immagazzinamento centrale: libertà di movimento mondiale, assenza di sistemi di vigilanza, assenza di raccolta e vendita dati statistici sul movimento del denaro e così via.

Per tutti i viaggiatori, Bitcoin può essere la svolta. Quando si va all’estero, sia per svago che per lavoro, bisogna cambiare denaro ed effettuare transizioni di prelievo. Tutto questo ha un costo non indifferente se si viaggia spesso all’estero. Oltre alla spesa della transazione c’è dietro la spesa di mantenimento di un conto corrente bancario, il rinnovo delle carte di credito, le ricariche alle carte prepagate e così via.

E se tutti i paesi seguissero il modello giapponese? Il Giappone dal 2017 ha riconosciuto come una delle monete ufficiali Bitcoin, ma anche altre criptovalute. Avendo acquistato Bitcoin è possibile viaggiare in Giappone e pagare ristoranti e hotel con una criptovaluta. Se tutti i paesi del mondo accettassero le criptovalute sarebbe molto più facile viaggiare.

Lo scenario potrebbe cambiare non solo per i piccoli utenti viaggiatori. Grandi esportatori potrebbero ampliare la propria distribuzione anche a paesi la cui moneta ufficiale non permetterebbe di guadagnare a causa del cambio a sfavore.

Investire in criptovalute

Ci sono essenzialmente due modi di investire in criptovalute. Il primo è affidandosi a siti di Exchange.

È possibile investire in btc (bitcoin) convertendo il denaro in deposito in una delle criptovalute. Bisogna scegliere un sito exchange, registrarsi inserendo i dati della carta di credito e iniziare a convertire il denaro fisico in digitale.

Il secondo modo di investire in criptovalute è facendo trading online grazie ai CFD (contratti di differenza).

Per questo tipo di investimento ci si affida a un broker che acquista i Bitcoin e li investe. L’utente riceverà i guadagni secondo il contratto e secondo l’abilità del broker. Con questo metodo non si arriva a possedere materialmente la criptovaluta perché si utilizzano, appunto, i CFD.

Questo vuol dire che la scelta del broker è fondamentale nel successo dell’investimento.

Una delle principali piattaforme di trading basate sui CFD è eToro che permette di investire in btc. Utilizzando i grafici del sito è possibile stimare il momento ottimale per la compra e per la vendita. Come è riportato sul sito di eToro anche se il costo di ogni operazione è di 1.000$, è possibile iniziare con un minimo di 50$.

Investire in Bitcoin è davvero molto facile. Ricavare un ingresso attivo non lo è, soprattutto per i principianti nel settore moneta digitale. È possibile investire correttamente grazie all’aiuto di un esperto disposto ad affiancarti durante le transazioni iniziali. Affidati ad un professionista e inizia ad investire in Bitcoin.

Commenti