La truffa dell’eredità (nuova versione)

24 Agosto 2016

tesoroOggi mi è arrivata un email con un nuovo originale tentativo di truffa.

Un sedicente “dottore” inglese dice di scrivere da Londra (ed invece l’indirizzo email è polacco…) perchè ha scoperto che un facoltoso americano è morto senza eredi, ed ha un conto corrente da 18 MILIONI di sterline bloccato presso una banca svizzera.

Lui vorrebbe riscuotere quei soldi, ma non può perchè li potrebbe riscuotere solo un erede (che però non c’è). Però sostiene che IO abbia i requisiti sufficienti a chiedere di essere riconosciuto come erede (seeee, come no)!

Mi dice di mantenere il più assoluto riserbo e di non dire nulla a nessuno (“soprattutto alla polizia”, ho subito pensato io 😜) e mi chiede di mandarmi tutti i miei dati per iniziare la procedura di richiesta di riconoscimento come erede a mio nome. Ovviamente non mi dice come mi trufferà, ma credo che se rispondessi mi chiederebbe una certa “piccola donazione” in denaro per procedere (o un “piccolo anticipo” sulla cifra finale). Mi dice anche di rispondere in fretta perchè per riscuotere non c’è tempo da perdere.

Ora, il fatto che sia una truffa è fin troppo evidente, e non credo che nessuno (o quasi) ci possa cascare, ma la cosa curiosa è che razza di storia si è inventato pur di provare a spillarmi dei soldi! A me non sarebbe mai venuta in mente una cosa del genere, ma evidentemente le menti criminali devono essere molto più creative di quanto comunemente non si pensi.

Commenti