Categorie
News

Le aziende italiane fanno proprio SCHIFO sul web!!!

if-your-business-sucks-its-because-you-suckQuesta ve la devo proprio raccontare (non riesco a trattenermi…).

Stavo facendo una ricerca di siti che fanno pubblicità su Google per un paio di query (“software gestionali” e “software contabilità”). Faccio la ricerca e, come mi aspettavo, trovo diversi annunci a pagamento (i soliti 4 sopra, e 3 sotto). Quindi in totale 14 annunci su due pagine di risultati (una per la ricerca “software gestionali”, ed una per “software contabilità”).

Ho cliccato su tutti i 14 annunci perchè avevo bisogno di vedere cosa offrivano le aziende che stavano facendo quella pubblicità, ed ho scoperto che ben TRE link portavano a pagine o addirittura siti inesistenti (o offline)!!!

Quindi più del 21% di quegli annunci non portava a nulla.

Ora, credo che tutti sappiate che gli annunci su Google sono a pagamento. Ovvero i link segnati con il riquadro arancione “Ann.” sono lì solo perchè qualcuno li sta pagando (mentre solo gli alti 10 risultati, cosiddetti “organici” sono gratuiti). Ebbene, secondo Google AdWords (che è il sistema che si usa per pubblicare quegli annunci) “l’offerta consigliata” per quelle query è superiore ai 2 euro a click!

In altre parole chi paga per quei 14 link spende circa 2 euro ogni volta che qualcuno ci clicca sopra (fino al raggiungimento della soglia di budget giornaliero impostata da chi sta facendo la pubblicità). Domanda: quanto bisogna essere trogloditi per spendere 2 euro a click per far cliccare la gente su un link che non porta da nessuna parte? Tenete presente che le due query, sempre secondo Google, insieme sarebbero cercate più di 1.000 volte al mese, quindi di click su quel 21% di “link morti” non è che ce ne siano poi così pochi…

PER FAVORE: controllate sempre dove portano i link che utilizzate per gli annunci di AdWords! Altrimenti ha ragione il tizio che ho scelto per l’immagine di copertina di questo post: “If your business sucks its because you suck”.

 

Commenti