Moltiplicare i clienti grazie a Facebook

18 Febbraio 2017

clientiC’è una tecnica ancora poco conosciuta che consente di “moltiplicare” i clienti grazie alla piattaforma pubblicitaria di Facebook (Facebook Ads). Come si fa? (Consiglio anche la lettura dell’ebook “Facebook Ads: L’Anima del Commercio in Rete“).

Come dicevo qualche giorno fa il pubblico migliore su Facebook è quello “pagante. Ovvero quello composto dai vostri clienti. E come spiegavo nel precedente articolo è possibile “importare” questo pubblico tra quelli che potete utilizzare per fare pubblicità su Facebook.

Quindi per prima cosa dovete costruire questo pubblico e caricarlo sul vostro account di Facebook Ads (tramite l’apposita procedura). E’ molto importante che la lista di clienti che volete caricare sia abbastanza estesa: poche centinaia non vanno bene… sarebbe meglio parecchie centinaia, o addirittura qualche migliaia. Se non avete una lista clienti così lunga è sempre possibile andare a cercare online liste di nominativi con cui integrarla, in modo da raggiungere la grandezza ideale (se non sapete come fare chiedete pure a me).

Un volta caricata questa lista in un apposito “pubblico” sul vostro account pubblicitario di Facebook in teoria potreste già iniziare ad utilizzarlo per farvi pubblicità, ma in realtà il “bello” deve ancora venire… Infatti grazie alla funzione “Lookalike” di Facebook Ads potete fargli creare un pubblico “simile”, ovvero costituito da persone che la piattaforma ritiene simili a quelli che avete precedentemente caricato. Fa tutto Facebook: basta indicare qual è il pubblico di partenza (in questo caso quello in cui avete caricato la lista clienti), la nazione, e la dimensione. Di fatto questa procedura moltiplica il pubblico dei vostri (potenziali) clienti, e tutto in automatico! Tutto ciò che dovete fare è caricare una (corposa) lista di clienti.

In realtà qualche piccolo difficoltà c’è. Ovvero la lista clienti non solo deve essere ampia, ma anche omogenea. Inoltre dovete assicurarvi di fornire a Facebook tutti i dati necessari per poter riconoscere con precisione gli account dei vostri clienti, altrimenti vi potreste trovare alla fine comunque con una lista ridottissima (e quindi inutile). Un suggerimento: meglio lasciar fare a chi conosce già molto bene questi strumenti (ovvero ad un professionista). Anche perchè dopo aver caricato la lista, ed averla moltiplicata, bisogna poi essere in grado di sfruttarla a dovere, e vi posso assicurare che i problemi iniziano proprio esattamente qua!

Quindi sappiate che si può fare, e che per un professionista è anche decisamente semplice. Se invece optate per il faidatè vi consiglio caldamente di prendervi molto tempo a disposizione per fare test e contro-test, provare e riprovare, perchè in questo caso è proprio vero che solo sbagliando si impara!

Commenti