Online Grande è meglio di Piccolo

26 Novembre 2012

Fino a qualche tempo fa si pensava che Internet sarebbe stata “la riscossa dei piccoli”. Ovvero che chiunque nel proprio piccolo avrebbe potuto sfidare i grandi, avendo finalmente qualche concreta chanche di successo.

Ed invece la storia ci sta raccontando un’altra… storia.

Infatti, come avevo già immaginato una decina di anni fa, c’è una precisa logica matematica che inevitabilmente ha invertito questo mito: i costi iniziali di realizzazione di un progetto web di successo sono praticamente gli stessi, sia che il progetto sia grande, sia che il progetto sia piccolo. Soprattutto se si sta parlando di ecommerce.

I costi di realizzazione di un sito web infatti dipendono solo in minima parte dal giro di affari che potranno generare. Invece dipendono molto di più dalle funzionalità di cui si vuol dotare il sito web.

Quindi da un lato i piccoli progetti web si trovano a dover affrontare comunque costi importanti, se vogliono dotare il proprio sito di funzionalità non banali, mentre invece i grandi progetti web si trovano a poter contare su costi molto contenuti, rispetto ai budget che hanno a disposizione. Il discorso invece cambia radicalmente quando si parla di investimenti pubblicitari che, questi sì, sono direttamente legati al giro d’affari desiderato.

Perciò i piccoli progetti web possono permettersi solo funzionalità di base, con le quali difficilmente possono sfidare i colossi di Internet, mentre i colossi possono permettersi grandi risultati con investimenti molto contenuti. Questo fa sì che, inevitabilmente, online i Grandi siano nettamente favoriti rispetto ai Piccoli. Ovvero l’esatto contrario di quanto si è sempre creduto.

Una volta però non era così. Infatti agli albori di Internet nessun Grande aveva la dinamicità, la velocità ed il coraggio per intraprendere grossi progetti web. Quindi c’era ampio spazio per tutti quei Piccoli intraprendenti che volevano mettersi alla prova, sperimentare, innovare. Ma quei tempi oramai sono andati, e chi non ci ha provato allora temo non possa provarci più (quello è un treno che passava una volta sola, ed oramai è passato).

In buona sostanza al giorno d’oggi chiunque abbia una buona idea che può “spaccare” sul web deve pensarla in grande. Altrimenti il rischio di venire schiacciato da qualche Grande del web è decisamente elevato.

 

Commenti