Prodotti che non si acquistano più in negozio

11 Ott 2018

Ci sono alcuni settori del commercio tradizionale che stanno scomparendo, letteralmente surclassati dall’e-commerce.

Infatti esistono alcuni prodotti che si comprano talmente comodamente online che oramai quasi tutti siamo abituati a non cercarli più in un negozio fisico.

Cartucce stampantiUno di questi ad esempio sono le cartucce per stampanti: è così semplice andarle a cercare su siti di e-commerce, come ad esempio Tonerpartner, che difficilmente le si va a cercare in uno store fisico.

Soprattutto quando si tratta di esigenze legate all’attività professionale e lavorativa: ad esempio chi usa la stampante in ufficio difficilmente va in un negozio fisico ad acquistare le cartucce! Le acquista online, magari pagando con bonifico bancario, facendosi fare fattura, ordinandole prima che finiscano e tenendone una scorta.

frigoriferiOltre alla comodità di non dover andare alla ricerca di un negozio che abbia il prodotto desiderato, un altro motivo per cui alcuni prodotti oramai si comprano più online è il fatto che te lo portano direttamente a casa, o in ufficio, con il corriere. Sapete ad esempio che comodità è comprare un frigorifero su siti come ePrice?

Ultimamente inoltre le tariffe dei corrieri si sono ridotte parecchio, quindi il maggior costo dovuto proprio alla spedizione è sempre meno rilevante.

ViaggiMa questo discorso vale anche per i servizi. Anzi, ci sono alcuni servizi che, da quando si vendono online, hanno letteralmente (o quasi) fatto sparire i negozi fisici che li vendevano. Avete presente ad esempio le agenzie viaggi? Ricordate quante ce n’erano ad esempio una ventina di anni fa? Ed oggi, che fine hanno fatto?

Dovete sapere che i viaggi sono uno dei servizi che in assoluto si acquistano online, tanto da aver letteralmente rivoluzionato la “catena di distribuzione” in questo settore. D’altronde pensateci bene: conviene ancora acquistare un viaggio in un’agenzia? Certo, in alcuni casi sì, ma solo in alcuni casi.

sportello bancarioUn altro settore che probabilmente sarà rivoluzionato in futuro è quello bancario. Anzi, per essere più precisi: di sportelli bancari ce ne saranno sempre meno, perché saranno sempre più sostituiti dalle attività online. D’altronde nel momento in cui possiamo disporre liberamente, e comodamente, del nostro denaro in formato elettronica ad esempio su un App dello smartpone, cosa ce ne facciamo dello sportello?

Quindi aspettatevi in futuro un cambiamento anche fisico della realtà commerciale cosiddetta “su strada”: questo cambiamento in realtà è già iniziato, ma ha appena cominciato a rivoluzionare il commercio al dettaglio. Negli USA hanno coniato un termine: Amazongeddon, ovvero una specie di “Armageddon” dovuto all’e-commerce (in questo caso rappresentato da Amazon). Il fatto è che il volume di acquisti che verrà “trasferito” online sarà sempre maggiore, e questo trend per ora non è minimamente destinato ad arrestarsi.

In altre parole saranno sempre di più i settori merceologici che letteralmente scompariranno dalle nostre vie perché eclissati dalla comodità di acquistare online.

Commenti