Categorie
Webmarketing

Se posizioni troppo un sito Google ti castiga

Come ho già avuto modo di dire più volte l’obiettivo di Google non è quello di consentire a chi ha maggiori risorse da investire di poter far visualizzare il proprio sito in cima ai risultati dei motori di ricerca, ma di offrire a chi fa ricerche i siti web che maggiormente corrispondono a ciò che viene cercato.

Ecco perchè Google ha deciso di penalizzare chi punta a posizionare i propri siti non pubblicando contenuti utili ed interessanti, ma solamente pubblicandone tanti super-ottimizzati. In altre parole chi, al posto del “posizionamento naturale”, spinge forte sul “posizionamento forzoso” verrà punito.

Google fa bene: i siti migliori, da premiare, sono quelli che offrono agli utenti contenuti utili, originali ed interessanti, non chi vuole solo primeggiare a tutti i costi tentando di abbattere gli altri.


Iscriviti al mio canale Telegram per ricevere le notifiche dei futuri post su questo blog: t.me/marcocavicchioliufficiale.