Categorie
Segnalazioni

Un sito "bello" si posiziona meglio?

Fino a qualche tempo fa non avrei avuto alcun dubbio ad affermare che la grafica di un sito web NON influenzava minimamente il suo posizionamento sui motori di ricerca: che fosse bello o brutto non faceva differenza, perchè contavano solo i contenuti.

Ma credo che le cose stiano cambiando. Anzi: molto probabilmente sono già cambiate.

Vi dico queste cose per esperienza personale: infatti ultimamente un sito web per il quale abbiamo rinnovato completamente la grafica, rendendola molto più bella, senza cambiare i contenuti e senza aggiungerne molti di nuovi, ha migliroato il proprio posizionamento su Google senza colpo ferire. Perchè?

Secondo me Google segue questo ragionamento: se un sito è bello l’utente che ci clicca sopra avrà un’esperienza di navigazione migliore, rispetto ad un sito meno bello. Quindi Google, visto che sopra ogni cosa tiene a fornire all’utente la miglior esperienza di navigazione possibile, a parità di contenuti premia i siti esteticamente più gradevoli, ed user-fiendly. Come ragionamento ha senso, no?

Inoltre è da tempo che sostengo che Google dispone di operatori umani che, con una certa frequenza, visitano i siti indicizzati ed aggiornano il giudizio di qualità del motore di ricerca (che è quello che fa posizionare il sito più o meno in alto nei risultati delle ricerche). Quindi quando inserite un sito negli indici di Google sappiate che ci sarà un tizio che esprimerà un giudizio anche sull’estetica del sito, sia per quanto riguarda la navigabilità, sia per quanto riguarda la soddisfazione visiva che prova nel navigarlo.

Morale della favola: fate siti belli, e non brutti!

 

Commenti