Non sai come fare un sito web? Ecco la soluzione!

23 dicembre 2016

site builder site123Chi tra di voi ha mai provato a crearsi un sito web da solo si sarà di sicuro scontrato con una problematica molto comune: quella di sapere come si fa un buon sito web!

Infatti, come ho già avuto modo di dire diverse volte, ci sono diversi strumenti che consentono di crearsi un sito web da soli, ma nessuno di questi vi guida in modo da assicurarvi che la vostra creazione sia di buona qualità. Ovvero i cosiddetti “site builder” in genere lasciano molta libertà al creatore del sito, che così se da un lato può sbizzarrirsi a creare un sito più o meno come vuole (nonostante i limiti delle singole piattaforme), dall’altro però rischia facilmente, per semplice inesperienza, di creare un sito non ottimale.

In altre parole chi non ha una buona esperienza di creazione di siti web fa sicuramente molta fatica a costruirsene uno che rispetti le buone norme della realizzazione di siti, e che risulti alla fine veramente “usabile” (come si dice in gergo).

La soluzione prova a proporla il nuovo site builder SITE123, che a differenza degli altri guida l’utente nella creazione obbligandolo di fatto a rispettare le buone norme generiche della costruzione di un sito web. L’idea di base è quella di invertire il concetto classico di “site builder che ti consente di fare qualsiasi cosa” (o quasi), e di ridurre invece le opzioni a quelle migliori, in modo che l’utilizzatore meno esperto non commetta errori.

Queste sono le caratteristiche peculiari del servizio:

  • totalmente gratuito
  • molto facile ed intuitivo da utilizzare
  • anche in italiano
  • utilizzabile facilmente anche da smartphone
  • ottimizzazione per i motori di ricerca del codice
  • ottimizzazione automatica del sito creato per gli smartphone
  • impossibile compromettere, “distruggere” o mandare in tilt il sito, perchè il site builder non consente proprio di farlo
  • assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7 (via chat).

Inoltre per chi volesse approfondire c’è anche un video su YouTube (in inglese).

Il mio consiglio è: provatelo, tanto è gratuito! Al massimo avrete conosciuto un servizio in più… 😉

Commenti